Movimenti

Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua

Il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua nasce nel 2006 e riunisce comitati territoriali, organizzazioni sociali, sindacati, associazioni e singoli cittadini che si battono per l'acqua bene comune, la sua gestione pubblica e partecipativa in una visione olistica; ovvero una battaglia a 360° che parte dalle falde acquifere e arriva fino ai nostri rubinetti.

Movimento ambientalista (o ecologista)

L'importanza della tutela dell'ambiente è ormai riconosciuta da molti governi, tuttavia la complessità dei problemi e delle implicazioni socio-economiche generate dal riscaldamento globale, dallo sviluppo demografico, dalla carenza di risorse energetiche, dallo sviluppo incontrollato dei paesi emergenti valorizza e rende forse ancor più necessario il ruolo svolto dai movimenti e dalle associazioni ecologiste impegnate a promuovere il rispetto per l'ambiente e la sostenibilità dello sfruttamento delle risorse naturali.

Movimento Federalista Europeo (MFE)

Il Movimento Federalista Europeo è stato fondato a Milano nel 1943 da Altiero Spinelli insieme ad un gruppo di antifascisti che aveva individuato nella battaglia per la creazione della Federazione europea, cioè degli Stati Uniti d’Europa, lo scopo prioritario della lotta politica per affermare stabilmente nel Vecchio continente la pace, la libertà, la democrazia e la giustizia sociale.

Movimento LGBT

Il movimento LGBT, conosciuto anche come movimento di liberazione omosessuale, è il nome collettivo attribuito alla serie di gruppi, organizzazioni e associazioni accomunati dal progetto di cambiamento della condizione sociale, culturale, umana, giuridica e politica delle persone omosessuali, bisessuali e transessuali.

Movimento per il clima

Il movimento per il clima è costituito da individui e organizzazioni non governative che svolgono attività di protesta, sensibilizzazione e studio al fine di contrastare i cambiamenti climatici generati dall'inquinamento e dall'utilizzo non sostenibile delle risorse naturali. Si tratta di un sottoinsieme del più ampio movimento ambientalista che, per l'interesse suscitato, la portata e la forza con la quale si è imposto di fronte all'opinione pubblica, ha assunto i connotati di un nuovo movimento sociale.

No TAP

Il movimento è nato per contrastare la realizzazione del megagasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline). TAP fa parte del progetto del Corridoio Sud del gas, che prevede di portare il gas in Europa da un giacimento dell'Azerbaijan, passando anche per l'Italia e approdando a San Foca, una delle più belle spiagge del litorale adriatico salentino. Fin dall'inizio, la popolazione si è opposta al progetto e tuttora lotta per contrastarlo.

No TAV

No TAV è un movimento di protesta italiano sorto nei primi anni '90 che si oppone alla realizzazione di infrastrutture per la cosiddetta TAV (Treni ad Alta Velocità), in particolare in Val di Susa e contro la tratta Torino - Lione che prevede la costruzione di una galleria a doppia canna lunga 57 km tra Susa e Saint-Jean-de-Maurienne.

Il Movimento No TAV considera la progettazione e la realizzazione di questa infrastruttura un esempio di gestione inadeguata dei beni comuni, della spesa pubblica, del territorio e della politica.

No Triv - Coordinamento nazionale

Scopo del Coordinamento No Triv è il contrasto al modello di sviluppo nazionale basato sullo sfruttamento delle fonti fossili e la promozione di un nuovo sistema energetico, economico e sociale fondato sui più ampi principi della “sostenibilità”.