Capire la politica

Mucca

Sull'onda dei commenti ai risultati delle elezioni regionali in Sicilia i mass media hanno concentrato l'attenzione sulla formazione delle coalizioni tra partiti per le elezioni politiche del 2018.

La politica italiana

La politica italiana è oggi incardinata su un sistema dei partiti tripolare. Prima delle elezioni politiche del 2013 la politica italiana era basata sul bipolarismo.

Il Governo Gentiloni (Di Presidenza della Repubblica, Attribution, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54724032)

Il Governo Gentiloni si è insediato il 12 Dicembre 2016 come successore del Governo Renzi senza tuttavia determinare un avvicendamento politico dell'esecutivo, poiché la maggioranza parlamentare a sostegno del governo è rimasta sostanzialmente la stessa.

Diagramma sistema elettorale con primarie e 2 coalizioni

In una democrazia parlamentare un sistema elettorale con primarie e due coalizioni sarebbe simile ad un sistema elettorale a doppio turno con ballottaggio, ma senza i difetti tipici di quest'ultimo.

Organo collegiale
I sistemi elettorali finora adottati in Italia per il rinnovo del Parlamento, in connessione con la forma di governo parlamentare e la frammentazione del sistema politico, non sono mai riusciti a contemperare le esigenze di governabilità e rappresentatività e sono per questo considerati come una delle principali cause della instabilità dei governi che ha caratterizzato la storia istituzionale italiana dal dopoguerra ad oggi.
Istituzioni democratiche

Nel linguaggio politico, per governabilità si intende una situazione di equilibrio sociale, economico e istituzionale per cui la continuità dell'azione di governo non è ostacolata da situazioni anomale o eccezionali. Non esiste, tuttavia, una definizione comunemente e concordemente accettata di governabilità ma, in riferimento a determinati periodi storici caratterizzati da “crisi di governabilità”, si preferisce piuttosto parlare di “ingovernabilità” analizzandone le cause.

Urna elettorale

La legge elettorale è una legge di fondamentale importanza in tutte le democrazie poiché detta le regole con le quali i cittadini eleggono i rappresentanti del popolo nelle istituzioni. Le leggi elettorali disciplinano le modalità di presentazione delle liste di candidati alle elezioni, le opzioni di scelta disponibili agli elettori, il numero dei collegi, le modalità di assegnazione dei seggi delle assemblee legislative (parlamenti, assemblee regionali e comunali) etc.

Referendum
Il referendum confermativo sulle riforme costituzionali approvate dal Parlamento ha avuto esito negativo: il 59,11% dei cittadini ha bocciato la riforma contro il 40,89 % dei favorevoli. La riforma costituzionale 2016 è stata quindi cancellata. L'affluenza alle urne (68,48 %) è stata piuttosto alta rispetto alle previsioni, testimoniando quindi una larga partecipazione degli italiani al voto. Ma i risultati di questo referendum confermativo non possono essere letti solamente come una bocciatura della riforma costituzionale, poiché sembra che gli elettori abbiano espresso un voto sul governo Renzi piuttosto che sulla riforma.
Icona Istituzioni dello Stato
La riforma costituzionale 2016, approvata dal Parlamento e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 15 aprile 2016, è stata bocciata dai cittadini con il referendum confermativo del 4 Dicembre 2016. La riforma apportava diverse modifiche alla II parte della Costituzione della Repubblica Italiana, la parte che disciplina il funzionamento delle istituzioni.
Watchdog journalism

Secondo una consolidata tradizione giornalistica di stampo anglosassone i mass-media rappresentano il quarto potere. Gli altri tre poteri sono il legislativo, il potere giudiziario ed il potere esecutivo e furono enunciati nella teoria della separazione dei poteri dello Stato di Montesquieu.

Pagine